Dipendenza da Sostanze

Psicoterapeuta Roma Disturbi Dipendenza da Sostanze

Che cos’è la Dipendenza da sostanze?

Per dipendenza si intende una alterazione del comportamento che da semplice o comune abitudine diventa una ricerca esagerata e patologica del piacere attraverso mezzi o sostanze o comportamenti che sfociano nella condizione patologica

Con il termine dipendenza, però non si intende solo quella da droghe e farmaci, ma anche la dipendenza da esercizio fisico, la dipendenza da internet, la dipendenza da cibo e il gioco d’azzardo, ecc.

La diagnosi delle varie dipendenze si basa universalmente sui criteri indicati nel Manuale internazionale di statistica e diagnostica dei disturbi mentali (DSM), strumento di diagnosi che applica la relativa stabilità dell’analisi descrittiva dei sintomi di patologie mentali in un periodo minimo di osservazione. Secondo il DSM,

« Per dipendenza si intende una modalità patologica d’uso della sostanza che conduce a menomazione e a disagio clinicamente significativi, come manifestato da tre (o più) delle condizioni seguenti, che ricorrono in un qualunque momento dello stesso periodo di 12 mesi:

  • tolleranza, come definita da ciascuno dei seguenti:

    il bisogno di dosi notevolmente più elevate della sostanza per raggiungere l’intossicazione o l’effetto desiderato;

    un effetto notevolmente diminuito con l’uso continuativo della stessa quantità della sostanza;

  • astinenza, come manifestata da ciascuna dei seguenti:

    la caratteristica sindrome di astinenza per la sostanza (riferirsi ai Criteri A e B dei set di criteri per Astinenza dalle sostanze specifiche);

    la stessa sostanza (o una strettamente correlata) è assunta per attenuare o evitare i sintomi di astinenza;

  • la sostanza è spesso assunta in quantità maggiori o per periodi più prolungati rispetto a quanto previsto dal soggetto;

  • desiderio persistente o tentativi infruttuosi di ridurre o controllare l’uso della sostanza;

  • una grande quantità di tempo viene spesa nel procurarsi la sostanza (per esempio, recandosi in visita da più medici o guidando per lunghe distanze), ad assumerla (per esempio, fumando “in catena”), o a riprendersi dai suoi effetti;

  • interruzione o riduzione di importanti attività sociali, lavorative e ricreative a causa dell’uso della sostanza;

  • uso continuativo della sostanza nonostante la consapevolezza di avere un problema persistente o ricorrente, di natura fisica o psicologica, verosimilmente causato o esacerbato dalla sostanza (per esempio, il soggetto continua ad usare cocaina malgrado il riconoscimento di una depressione indotta da cocaina, oppure continua a bere malgrado il riconoscimento del peggioramento di un’ulcera causato dell’assunzione di alcol) »

Qual’è il trattamento e come si cura la dipendenza da sostanze?

Numerose evidenze scientifiche mostrano l’efficacia della psicoterapia cognitivo-comportamentale  per il trattamento della dipendenza da sostanze.

Consisterà essenzialmente in un’analisi funzionale del disagio per comprendere come e quando combattere il desiderio, aumentare la capacità di difesa e motivazionale, attuare delle tecniche specifiche dell’approccio cognitivo-comportamentale per apprendere nuovi comportamenti che porteranno il paziente a respingere la sostanza.

Dott. Psicologo-Psicoterapeuta Alessandro Valzania
Contatti e Appuntamenti

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Show Buttons
Hide Buttons